NOTIZIE

Pubblicato il 26/06/2017

Concessioni di Servizi. Se ne è parlato a Spello

Un tesoretto di oltre 6 miliardi di euro per la ripresa, attraverso project financing e concessioni di servizi

Video

Photogallery

Project Financing e concessioni sono strumenti in grado di rilanciare la ripresa, mobilitando le risorse delle imprese di servizi di Facility Management.

Di fronte alle difficoltà sempre maggiori delle Pubbliche Amministrazioni di reperire fondi per gli investimenti, il legislatore ha rafforzato gli istituti a disposizione degli Enti per fronteggiare  la carenza di risorse finanziarie. Con il nuovo codice degli appalti è stato rivisto l’impianto del Partenariato Pubblico Privato, a partire dal Project Finacing e della Concessione con particolare riferimento a quella di Servizi.

“A fronte della necessità di ricostruire o ammodernare strutture e servizi pubblici, – dichiarano Ilenia Filippetti presidente dell’associazione Forum Appalti e  Alberto Ferri, presidente della Scuola Nazionale dei Servizi - è possibile mettere in campo professionalità, competenze e capacità di investimento delle imprese di Servizi di Facility Management. Si tratta di un comparto delle dimensioni analoghe a quello della moda (60 miliardi di euro/anno) con migliaia di imprese in gran parte ben insediate nei territori. Da una dettagliata analisi condotta dalla Fondazione Scuola Nazionale Servizi abbiamo visto che le imprese locali di Servizi di Facility Management delle regioni interessate dal sisma dello scorso anno siano fortemente legate ai loro territori e detengono un patrimonio netto di circa 2,5 miliardi. Peraltro si consideri che le cento più grandi e strutturate imprese di FM in Italia posseggono un patrimonio netto di oltre 4 miliardi”.

Questi temi sono stati anche al centro di un seminario rivolto a dirigenti e funzionari dei comuni terremotati e dell’Umbria, organizzato dall’Associazione Forum Appalti e Fondazione Scuola Nazionale Servizi. Il seminario si è tenuto lo scorso 20 giugno a Spello (PG); è stato aperto dai saluti del Sindaco Moreno Landrini ed ha visto la partecipazione di amministratori, dirigenti pubblici e imprese interessati ad approfondire le tematiche del Partenariato Pubblico Privato. Tra chiarimenti interpretativi delle norme e analisi dettagliata degli strumenti e della loro applicazione, il seminario si è concluso con l’illustrazione di due buone pratiche di Project Financing: quella del Comune di Terni per la realizzazione del Palasport polifunzionale della città di San Valentino e quello di cooperazione internazionale che vede coinvolta la Regione Umbria nell’assistenza tecnica sul tema ai comuni dei territori palestinesi.